uva

L’uva è un frutto molto zuccherino e per questo viene spesso bandita, soprattutto durante una dieta dimagrante ipocalorica. Essa è invece ricca di sali minerali (come manganese, calcio, magnesio e potassio, ferro) e di vitamine (vit. B1 e B6, vit.A, vit C e folacina).

 

Valori nutrizionali di 100g di uva
61 calorie
15,6 g di zuccheri
192 mg di potassio
17 mg di acido fosforico
2,2 mg di silicio

27 mg di calcio

 

Inoltre, studi recenti hanno scoperto la presenza nell’uva della melatonina, un ormone che svolge un ruolo importantissimo nella regolazione del ritmo sonno – veglia. Questo ormone, insieme alla vitamina B6 che agisce sul metabolismo delle cellule nervose favorendone il corretto nutrimento, rendono l’uva ideale per chi è stressato o un po’ depresso e per chi dorme poco.

Grazie alla sua ricchezza di acqua, fibre e zuccheri,l’uva stimola la peristalsi intestinale ed ha quindi uno spiccato potere lassativo oltre che saziante. Per le stesse caratteristiche può però causare gastrite e va evitata nelle persone che hanno bruciori di stomaco, diverticoli e colite.

Per il suo buon quantitativo di acqua, per la scarsissima presenza di sodio (1 mg su 100g di frutto) e per la concentrazione di potassio, favorisce la diuresi, svolgendo un’azione depurativa per l’organismo.

Un’altra azione dell’uva è quella prebiotica. Si è visto, infatti, che mangiare con regolarità questo frutto fa aumentare il numero dei lactobacilli(fermenti lattici “buoni”), i quali riducono il rischio di allergie e di infezioni urinarie.

Ancora, l’uva favorisce la riduzione del colesterolo grazie alla presenza dei polifenoli ed ha un effetto antiossidante e antinvecchiamento. Le sostanze antinvecchiamento sono nella buccia e nei semi che sono preziosi se masticati.

uva

Il resveratrolo, le antocianine, le catechine e i flavonoidi sono presenti in quantità maggiore nella buccia dell’uva nera che ha, quindi, un maggior potere antiossidante e antinvecchiamento.

Essendo un frutto molto zuccherino, l’uva è sconsigliata nelle terapie alimentari rivolte a diabetici o in generale,in terapie alimentari dove si cerca di mantenere la glicemia in certi limiti.