Colazione, pranzo e cena

Sono i pasti principali, da non saltare mai, nemmeno quando abbiamo mangiato troppo nelle ore precedenti. Il nostro organismo ha bisogno di regolarità, meglio farlo lavorare bene e con costanza che sovraccaricarlo a intervalli troppo lunghi. Inoltre, l’energia deve essere ben distribuita nell’arco della giornata, anche in relazione alle attività svolte.

Quando decidiamo cosa mangiare dobbiamo tener conto dell’attività che faremo nelle ore successive: per affrontare un pomeriggio in ufficio avremo bisogno di meno energia di quanta ce ne serva se facciamo attività fisica o una qualsiasi attività di tipo casalingo.

La colazione è un appuntamento importante che “sveglia” il metabolismo, nutre e idrata l’organismo dopo un periodo di digiuno relativamente lungo e deve sostenerlo per la giornata. Non dobbiamo mai saltarla per fretta o per mancanza di appetito (spesso dovuta a cattiva abitudine o a una cena troppo ricca).

Altro errore frequente è quello di concentrare l’assunzione di cibo la sera. La cena migliore ha solitamente un contenuto energetico moderato e non deve essere consumata subito prima di andare a dormire.

Spuntino e merenda

Le piccole pause per una spremuta, un frutto, dei cereali, uno yogurt sono importanti per moderare l’appetito e mantenere un buon equilibrio nutrizionale. Soprattutto non compromettono l’efficacia di un programma di dimagrimento.

e ………….. non dimentichiamoci che siamo fatti di acqua!

Bere acqua è il gesto più sano e naturale che possiamo fare per prenderci cura del nostro benessere. Più del 60% del corpo umano è composto da acqua e, un apporto quotidiano di circa due litri è spesso consigliato per mantenere una corretta idratazione. Questo diventa imperativo se pratichiamo attività fisica.